Chi siamo

ARTOI è nata da un gruppo di colleghi provenienti da diverse specializzazioni mediche, ma tutti con un forte interesse di migliorare i risultati in campo oncologico mediante metodiche non solo convenzionali. La nostra dedizione, a questo scopo, non sempre è stata considerata con la giusta attenzione. Solo negli ultimi anni stiamo notando un crescente interesse alla materia, anche perché a livello internazionale oramai la medicina integrata è diventata una vera e propria realtà anche nei centri oncologici più accreditati. Ecco che il nostro impegno si attua nel consegnare a voi tutti, colleghi medici e pazienti, tutta la nostra conoscenza e professionalità.

I nostri scopi

L’Associazione ha lo scopo di riunire tutte le professionalità mediche (oncologi, chirurghi, radioterapisti, nutrizionisti, immunologi ed altri) che hanno conoscenze specifiche nel campo professionale oncologico e di contribuire allo sviluppo di sinergie di lavoro. La priorità di questa Associazione nasce dalla esigenza di riunire differenti culture ed esperienze oncologiche che debbono convergere al fine di mettere a confronto le proprie conoscenze e fornire spunto per gruppi di lavoro. Ultima finalità è l’identificazione di metodologie speciali e funzione di supporto per la formazione professionale oncologica sia medica che paramedica.

Obbiettivi

  • Obbiettivo principale di questa Associazione è la cura del paziente. Il nostro impegno è la salvaguardia dell’individuo in quanto persona. Non dobbiamo curare la malattia, ma la persona con la malattia. Ecco che il nostro impegno si sposta sul paziente. Dobbiamo interagire e comprendere il suo disagio.
  • Obbiettivo è la divulgazione delle scoperte scientifiche, siano esse di carattere farmacologico che metodologico, l’acquisizione e sostegno per lo sviluppo di nuovi protocolli; la nascita o l’individuazione di Centri atti all’applicazione degli stessi.
  • Nostro obbiettivo è la e protezione dei pazienti a rischio o già colpiti da neoplasia. Proteggere significa riduzione degli effetti collaterali delle terapie antiblastiche. Proteggere significa anche ridurre la probabilità di ricadute della patologia neoplastica (metastatizzazione). Prevenzione significa ridurre il rischio di ammalarsi di tumore, vivere una vita più serena, acquisire conoscenze che migliorano la nostra salute.

X