Cos’è 

La ciclofosfamide, nota con il nome commerciale di Endoxan®, è un farmaco antineoplastico appartenente alla categoria dei farmaci alchilanti, utilizzato per il trattamento di varie forme tumorali: 

  • Linfoma di Hodgkin e non Hogdkin in associazione ad altri farmaci chemioterapici 
  • Mieloma multiplo in associazione ad altri farmaci chemioterapici   
  • Leucemia linfatica cronica come trattamento di prima linea 
  • Altre forme di leucemia in associazione ad altri farmaci chemioterapici 
  • Carcinoma ovarico  
  • Carcinoma mammario prima o dopo intervento chirurgico e in associazione ad altri farmaci chemioterapici 
  • Tumore polmonare non a piccole cellule in associazione ad altri farmaci chemioterapici 
  • Teratoma in associazione a altri farmaci chemioterapici 
  • Neuroblastoma  

Meccanismo d’azione 

La ciclofosfamide è un farmaco che una volta somministrato viene trasformato dal fegato nella forma attiva, 4-idrossiciclofosfamide, dotata di azione citotossica. La forma attiva agisce andandosi a legare al DNA causando la rottura dei filamenti e impedendo quindi alle cellule di replicarsi e crescere. La conseguenza è che la cellula tumorale, che presenta meccanismi di riparazione poco efficaci, va incontro a morte cellulare. 

Modalità di somministrazione 

La ciclofosfamide si presenta sottoforma di polvere per soluzione iniettabile o sottoforma di compresse. Nel primo caso la modalità di somministrazione è per via endovenosa, nel secondo caso è per via orale. Solitamente si inizia il trattamento con iniezioni endovenose per poi proseguire come mantenimento con la somministrazione orale delle compresse.  

 Controindicazioni ed effetti collaterali 

In quanto potrebbe interferire con il meccanismo d’azione, è sconsigliato l’uso concomitante di ciclofosfamide con aprepitant, bupropione, busulfano, ciprofloxacina, cloramfenicolo, fluconazolo, itraconazolo, prasugrel, sulfonamidi, tiotepa, allupurinolo, cimetidina, disulfiram, rifampicina, fenobarbital, carbamazepina, benzodiazepine, fentoina, iperico, pompelmo. 

Gli effetti collaterali che possono verificarsi in seguito all’assunzione di ciclofosfamide sono: 

  • Infezioni  
  • Leucopenia e neutropenia 
  • Febbre 
  • Fatica e senso di debolezza 
  • Alopecia  
  • Cistite  
  • Mucosite  
X