Il dasatinib è una sostanza che appartiene a una nuova classe di farmaci antitumorali mirati, i cosiddetti inibitori della crescita tumorale. Questa classe di molecole agisce contro i tumori in modo più selettivo rispetto alla chemioterapia tradizionale, in quanto riconosce alcune proteine che si trovano sulla parete delle cellule tumorali o all’interno della cellula, ovvero blocca i meccanismi con i quali le cellule si riproducono; siccome queste proteine si trovano solo in piccola parte anche sulle cellule sane, ne risulta che l’azione sia mirata verso le cellule tumorali. Gli inibitori della crescita tumorale possono uccidere le cellule tumorali o solamente impedire che si sviluppino.

Il dasatinib si utilizza nel trattamento della leucemia mieloide cronica nei pazienti che non rispondono più al trattamento con l’imatinib (Glivec®) e nel trattamento dei pazienti adulti affetti dalla leucemia linfoblastica acuta con cromosoma Philadelphia positivo (Ph+).

Qual’è il principio d’azione

Il dasatinib è in realtà un inibitore dell’enzima protein chinasi “BCR-ABL”, che è prodotto dalle cellule leucemiche e le induce a proliferare in maniera incontrollata. Il dasatinib è in grado di controllare la moltiplicazione delle cellule leucemiche inibendo, insieme, di conseguenza, le chinasi, in particolare la chinasi BCR-ABL.

X