Iscriviti alla Newsletter
English Version
Prenota il libro
Siti Consigliati
Ritrovaci su Facebook
Guardaci su YouTube
Seguici su Twitter
Seguici su Google+

Conclusioni sulla Prima Conferenza ISS-ARTOI di Oncologia Integrata

Si è svolta a Roma il 6 e 7 Novembre la ”Prima Conferenza di Oncologia Integrata” organizzata dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con ARTOI (Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate) che ha visto la partecipazione di oltre 200 partecipanti di diverse discipline mediche (oncologi, omeopati, agopuntori, naturopati, antroposofi) con relatori nazionali ed internazionali provenienti da USA, Canada, Israele, Germania, Svizzera, Polonia.

I temi trattati hanno riguardato la ricerca di base sulle sostanze naturali (un esempio l’Aloe vera o la Voacamina), il loro uso come supporto alla chemio e radioterapia, la possibilità di integrazione clinica di nuove metodologie di trattamento (Cyberknife e Syncrotone).

Per una prevenzione vera della neoplasia mammaria è stata presentata in anteprima nazionale una metodica chiamata “pap-breast” che ha suscitato l’interesse di tutti gli astanti e che potrebbe essere paragonata, in termini di vantaggio clinico per i pazienti, a quello che ha dato il pap-test per i tumori della cervix.

Sono stati affrontati i temi della interazione farmacologica delle sostanze naturali con i trattamenti oncologici standard. Il congresso ha avuto una “sessione poster” con lavori scientifici di case report, trials clinici, nutrizione in corso di trattamento oncologico e le attività in campo di integrazione di strutture sanitarie italiane. Una delle più importanti realtà italiane di Medicina Integrata è l’ospedale di Pitigliano (Grosseto) che ha presentato la propria casistica ed un lavoro riguardante la interdisciplinarietà come valore aggiunto per il paziente.

Presso l’Università “G. Marconi” di Roma l’8 Novembre 2013 “ITALIAN –ISRAELI-USA WORKSHOP CLINICAL ONCOLOGY” organizzato da ARTOI in collaborazione con il “Centro Studi Scienza della Vita” dell’Università Telematica “G. Marconi” di Roma e la partecipazione del Dr. E. Rossi dell’Amb. di Medicina Integrata della Asl. 2 di Lucca.

L’incontro ha visto la partecipazione di oltre 30 colleghi medici oncologi, agopuntori, omeopati, nutrizionisti e biologi nutrizionisti ed operatori del settore sanitario, provenienti da numerosi Centri italiani ed internazionali, dove viene svolta terapia integrata in Oncologia. Erano presenti colleghi provenienti dalla Germania, Israele, USA.

Nell’incontro sono stati affrontati la problematiche che si incontrano nel trattare un paziente oncologico e quali possono essere i vantaggi nell’uso dei trattamenti integrati, fitoterapia, omeopatia, agopuntura, massaggio terapia, tecniche di rilassamento e psico-oncologia. Sono state gettate le basi per una “metologia comune” di trattamento integrato.

 

Massimo Bonucci

Presidente ARTOI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *