Iridodials sono fonti primari di dialdehydes che sono “estremamente potenti fattori genetici di riparazione”

Sono solubili nei lipidi (grassi); questi fattori possono penetrare nelle membrane lipidiche di cellule neoplastiche. Il Dr. Thies è stato il primo ricercatore a descriverne l’azione genetico-riparativa nel 1985.

Iridodial è molto simile alla dialdeide attivata chiamata didrovalte estratto dalla pianta himalayana Valeriana. E’ stata evidenziata una sua funzione anche come antivirale. Con la attività gene-riparatrice le iridodials inattivano le informazioni errate che un virus transfetta al genoma cellulare. Tali informazioni alterate altrimenti possono spesso portare alla trasformazione di una cellula normale in tumorale. Ripristinare la terapia genica rappresenta per molti versi una difesa del corpo contro il cancro.

Iridodial è privo di effetti collaterali ed è completamente atossico e può essere utilizzato senza complicazioni per un numero illimitato di tempo.

Iridodial ha la capacità di attivare geni molto efficaci per la riparazione dei danni al DNA e questa sostanza si trova trovano naturalmente in formiche. Iridodial ha dimostrato di promuovere la regressione del tumore in molti malati di cancro, oltre a favorire la riduzione delle emicranie.

Gli iridodials sono estratti ottenuti da formiche estremamente piccole:Iridomyrmex. Insetti, e in particolare le formiche, hanno la capacità di produrre grandi quantità di sostanze gene-riparatrice in modo efficiente. Il risultato è che gli insetti raramente sviluppano tumori e sono in grado di ospitare quantità incredibile di virus senza mostrare alcun effetto negativo.

Non hanno un sistema immunitario. Dal momento che le formiche Iridomyrmex si trovano quasi sempre nelle zone geopatico (aree di intensa forti radiazioni geomagnetiche), a quanto pare richiedono sistemi di riparazione genetica. Essi sono estremamente efficaci, anche nei casi terminali di cancro al seno, fino a quando il tumore non è cresciuto al di là di uno certa dimensione.

Tali sostanze possono essere somministrati per via orale, per via endovenosa o intramuscolare. Non solo le iridodials più efficaci e molto meno costoso di agenti antitumorali, ma non sono tossici e possono essere utilizzati senza complicazioni per un tempo illimitato.

Il iridodial sono una fonte primaria di dialdehydes, che sono estremamente potenti fattori di riparazione genetica. La loro proprietà antitumorale, proprietà geneticadi riparazione, sono stati descritti dal Dr. Peter Thies di Hannover, in Germania, nel 1985, e la regressione del tumore polmonare, dal primo utilizzo iridodial è stato osservato da Dr.Didier di Gifhorn, Germania.

Non appena un gene appare alterato (come nel cancro) è immediatamente riparato o distrutto. Iridodial è il nome di questa sostanza gene-riparatrice estratta dalle formiche australiane. Altre sostanze iridodial-simili si trovano in altre formiche Europee. La ricerca sul iridodial, secondo il dottor Ralph Moss, è la punta di diamante della ricerca sulla terapia del cancro in questo secolo.

Già nel 1950 un preparato chiamato RH50 è stato utilizzato per trattare la malattia reumatoide, e numerosi pazienti con cancro del polmone. Dr. Nieper impiegato per alcuni di questi adenocarcinomi del polmone altrimenti non trattabili con beneficio. Questo prodotto è stato derivato da formiche fuori dal bosco in Austria.

E importante che lo sviluppo di queste sostanze di riparazione è in risposta alla quantità di energia solare che la colonia di formiche riceve. Il iridodial è attivata da energia dalle zone geopathogenic. La preparazione del prodotto richiede attenzione nel mantenere l’attivazione elettromagnetica del iridodial in modo che sia efficace. Estrazione di formiche naturale Iridomyrmex dà rendimenti molto piccoli e difficilmente può essere amplificato.

La Società Tedesca di Oncologia, con la sua organizzazione laica biologica del cancro, ha, pertanto, avviato un programma di ricerca per ottenere iridodial in grandi quantità, in modo sintetico e semi-sintetica. Anche iridodial-simili si trovano in altri tipi di formiche, ad esempio, European formiche.

X